E così sia

Oh, ma tu guarda: ho nuovamente cambiato lavoro. Strano.

Niente, l'hotel non riesco a farmelo scendere, dopo mesi e mesi di turno
spezzato quando è stato nuovamente il momento di scegliere tra contratto e
salute, ho scelto la seconda.

Conosco persone che per un contratto sono disposte a fare qualsiasi cosa – e
tante lo fanno, col risultato di una scontentezza cronica e giramento perpetuo –
e io invece, all'alba dei 2X anni, ancora non faccio parte del branco.

E così, sono tornata alla mia cara, rassicurante, realizzosa agenzia di
pubbliche relazioni.

E buon 2007 a me, ai mutui, e al precariato tutto. E viva la salute, cavolo.

E così siaultima modifica: 2006-12-30T10:51:58+01:00da tatessa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento